CILIEGIA

24

Giu

CILIEGIA

CILIEGIA

La ciliegia è un frutto carnoso di varia grandezza. Il colore può essere rosso o giallo, striato di rosso. La polpa è tenera o croccante, aderente al nocciolo, il sapore più o meno zuccherino. I semi del frutto si trovano racchiusi nel nocciolo, sono piccoli, allungati e giallastri. La pianta di ciliegie ha origine in Europa.

I prodotti nazionali di pieno campo si trovano sul mercato da maggio a luglio; mentre di importazione sono commercializzati da aprile a maggio e in dicembre.

Varietà

Dalle ciliegie a polpa dolce possiamo distinguere due varietà le Duracine a polpa dura, meglio conosciute come “DURONI” e le Tenerine a polpa molle. Tutte e due le varietà hanno frutti dalla buccia di colore rosso scuro o chiara con sfumature gialle.

Delle Duracine ricordiamo il Durone nero I di Vignola, di dimensioni notevoli, il colore rosso scuro, la sua polpa è soda e dolce, ottima per il consumo del frutto fresco. Il Durone nero II di Vignola è piccolo e succoso, anch’esso ideale per il consumo fresco. Il Durone di Verona, il frutto è grande, rosso intenso, la polpa e soda e di buon sapore, in particolare da Verona ricordiamo i Duroni della Val d’Alpone, certamente di ottima qualità. Infine non dimentichiamo il Durone Ferrovia, di consistenti dimensioni,  di colore rosso vivo, la polpa rosa e dolcissima.

Della varietà delle Tenerine fanno parte: Malizia che ha frutti grossi di colore rubino e con polpa rossa, succosa e aromatica, buona anche per confetture e dolci. Mora di Vignola, il frutto ha dimensioni medie, di colore rosso intenso, la polpa è morbida e molto buona.

Curiosità

Alla famiglia delle piante Rosacee appartengono le specie avium: dal PRUNUS AVIUM si ottengono le ciliegie, dal PRUNUS CERASUS le amarene, le visciole e le marasche. Le amarene hanno una tonalità più pallida rispetto alle altre che sono di colore rosso scuro, i frutti sono appiattiti alle estremità, la polpa è acidula e aspra, meno carnosa delle ciliegie. Maturano tra la fine di giugno e la prima metà di luglio.  Le visciole hanno frutti tondeggianti, dal colore rosso scuro; il succo è rossastro e il sapore acido. Le marasche presentano frutti piccoli con buccia e polpa rosso scuro e sapore amaro-acido. Tutte queste varietà sono ottime per preparare conserve e liquori, come ad esempio il Maraschino.